Lo Hobbit e tutti gli altri: al BookCity di Milano si parla di Tolkien

Letture spontanee con libero scambio e compravendita di illustrazioni e libri usati, prime edizioni, edizioni rare, edizioni autoprodotte, con tè e biscotti: ecco l’evento “Lo Hobbit e tutti gli altri” di Smial Bolgeri, che sabato pomeriggio ha preso vita presso la Cartoleria Cancelleria A4 di Milano.

Lo Smial Bolgeri, nato a Milano nel lontano novembre 2003, come gruppo di appassionati delle opere tolkieniane, ha raggruppato in una deliziosa cartolibreria del centro milanese tutti gli appassionati e semplici curiosi delle opere di Tolkien per dedicargli un intero pomeriggio tra letture di diversi passi e lezioni di calligrafia grazie alla partecipazione di Roberto Fontana, docente e grande appassionato e studioso di tutti gli aspetti delle opere tolkieniane (dalla geografia ai miti, usi e costumi dei popoli della Terra di Mezzo, passando per le loro lingue ed alfabeti). Non per ultima, importante partecipazione anche dell’illustratore e artista Fabio Porfidia, che ha allietato i partecipanti con i suoi disegni e diversi aneddoti a fine evento.

Come riporta lo Smial Bolgeri sul proprio sito ecco ciò che è stato letto sabato pomeriggio:
– dal “Signore degli Anelli”, il brano relativo al Salone del Fuoco nella casa di Elrond;
– un estratto dalla prefazione del nuovo libro edito da Marietti nella collana Tolkien e dintorni: una raccolta di saggi, italiani e non, sullo Hobbit;
– l’incipit de “Lo Hobbit”;
– dalla prefazione del “Signore degli Anelli”, un estratto dal capitolo “A proposito degli hobbit”;
– dal “Beowulf”, l’episodio straordinariamente familiare di qualcuno che ruba una coppa dal tesoro di un drago;
– dalla “Via per la Terra di Mezzo” di Tom Shippey, edito da Marietti, un estratto riguardo alla somiglianza (e non) tra gli hobbit e i conigli;
– da “Lo Hobbit”, il dialogo tra Smaug e Bilbo.

“Lo Hobbit e tutti gli altri” è stato uno dei tanti appuntamenti programmati all’interno di BookCity Milano, una grande festa di tre giorni che ha rilanciato Milano come centro della cultura, dell’editoria e della letteratura.

Di seguito alcuni scatti fotografici opera di Luca Rosati.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.